Registrazione  |  Accedi  
 
You are here:  RLSWEB
Spazio pubbicitario
opera fix
Riduci 
opera fix

Punto Visione MiM - Global Form s.a.s.

 

 

 

 

 

Visualizza il catalogo - contatta la segreteria e fruisci di uno sconto del 10 % sull’acquisto dei prodotti MegaItaliaMedia srl di cui al catalogo n°40

.    
 

Visualizza il catalogo - contatta la segreteria e fruisci di uno sconto del 20 % sull’acquisto dei Corsi on line di Global Academy s.a.s.

Per fruire degli sconti ed informazioni sull'offerta contattare la segreteria ai recapiti: tel./Fax 0922.905581 - cell.3293128724 - info@sicurezzalavoroweb.it
opera fix
Corsi formazione
opera fix
Riduci 
opera fix

 

 Rappresentante dei lavoratori per la sicurezza - Durata 32 ore

Aggiornamento per Rappresentante dei lavoratori per la sicurezza - Durata 4 ore

Aggiornamento per Rappresentante dei lavoratori per la sicurezza - Durata 4 ore

contatta la segreteria:

cell.3293128724 - info@sicurezzalavoroweb.it

 
 

 

 

 
opera fix
Rappresentante dei Lavoratori per la sicurezza
opera fix
Riduci 
opera fix

SLWSS001

Scheda sinottica

R.L.S.
 RAPPRESENTANTE DEI LAVORATORI PER LA SICUREZZA
 DEFINIZIONE
persona eletta o designata per rappresentare i lavoratori per quanto concerne gli aspetti della salute e della sicurezza durante il lavoro.
 
In tutte le aziende, o unita' produttive, e' eletto o designato il rappresentante dei lavoratori per la sicurezza. Tale figura e' istituita a livello territoriale o di comparto, aziendale e di sito produttivo.  Nella stragrande maggioranza dei casi si tratta di un lavoratore eletto dagli altri lavoratori o designato dalle organizzazioni sindacali.
Modalità di elezione
Nelle aziende o unita' produttive che occupano fino a 15 lavoratori il rappresentante dei lavoratori per la sicurezza e' di norma eletto direttamente dai lavoratori al loro interno oppure è individuato per più aziende nell'ambito territoriale o del comparto produttivo secondo quanto previsto dall'articolo 48 del D.lgs. 81/08.

Nelle aziende o unita' produttive con piu' di 15 lavoratori il rappresentante dei lavoratori per la sicurezza è eletto o designato dai lavoratori nell'ambito delle rappresentanze sindacali in azienda. In assenza di tali rappresentanze, il rappresentante e' eletto dai lavoratori della azienda al loro interno.

 Previsioni contrattuali

Il numero, le modalita' di designazione o di elezione del rappresentante dei lavoratori per la sicurezza, nonche' il tempo di lavoro retribuito e gli strumenti per l'espletamento delle funzioni sono stabiliti in sede di contrattazione collettiva.
Il numero minimo dei rappresentanti dei lavoratori è il seguente:
- un rappresentante nelle aziende ovvero unita' produttive sino a 200 lavoratori;
- tre rappresentanti nelle aziende ovvero unita' produttive da 201 a 1.000 lavoratori;
- sei rappresentanti in tutte le altre aziende o unita' produttive oltre i 1.000 lavoratori. In tali aziende il numero dei rappresentanti e' aumentato nella misura individuata dagli accordi interconfederali o dalla contrattazione collettiva.
 
Il rappresentante dei lavoratori per la sicurezza ha  diritto all’informazione, alla formazione, alla partecipazione ed al controllo del sistema prevenzionistico aziendale. Ha, altresì, diritto di accesso ai luoghi di lavoro e quello di ricevere o attingere informazioni dettagliate sui rischi presenti in azienda, ha lo scopo di permettere ai rappresentanti dei lavoratori di elaborare e formulare (con cognizione di causa) proposte e programmi di miglioramento delle misure prevenzionali, e di informare i lavoratori sui livelli di sicurezza presenti in azienda.
In tale ottica si colloca l’obbligo del datore di lavoro di consultare preventivamente il rappresentante dei lavoratori in merito alla valutazione dei rischi ed alla programmazione e verifica della prevenzione in azienda.
L‘RLS deve inoltre essere presente alla riunione periodica di prevenzione e protezione che, nelle aziende con più di quindici dipendenti, deve essere indetta periodicamente per l’esame congiunto del documento di valutazione dei rischi

Attribuzioni normative

Attribuzioni del rappresentante dei lavoratori per la sicurezza:
- accede ai luoghi di lavoro in cui si svolgono le lavorazioni; 
- e' consultato preventivamente e tempestivamente in ordine alla valutazione dei rischi, alla individuazione, programmazione, realizzazione e verifica della prevenzione nella azienda o unita'
produttiva; 
- e' consultato sulla designazione del responsabile e degli addetti al servizio di prevenzione, alla attivita' di prevenzione incendi, al primo soccorso, alla evacuazione dei luoghi di lavoro e del medico competente; 
- e' consultato in merito all'organizzazione della formazione di cui all'
articolo 37
- riceve le informazioni e la documentazione aziendale inerente alla valutazione dei rischi e le misure di prevenzione relative, nonche' quelle inerenti alle sostanze ed ai preparati pericolosi, alle macchine, agli impianti, alla organizzazione e agli ambienti di lavoro, agli infortuni ed alle malattie professionali; 
- riceve le informazioni provenienti dai servizi di vigilanza; 
- riceve una formazione adeguata e, comunque, non inferiore a quella prevista dall'
articolo 37
- promuove l'elaborazione, l'individuazione e l'attuazione delle misure di prevenzione idonee a tutelare la salute e l'integrita' fisica dei lavoratori; 
- formula osservazioni in occasione di visite e verifiche effettuate dalle autorita' competenti, dalle quali e', di norma, sentito; 
- partecipa alla riunione periodica di cui all'
articolo 35
- fa proposte in merito alla attivita' di prevenzione; 
- avverte il responsabile della azienda dei rischi individuati nel corso della sua attivita'; 
- puo' fare ricorso alle autorita' competenti qualora ritenga che le misure di prevenzione e protezione dai rischi adottate dal datore di lavoro o dai dirigenti e i mezzi impiegati per attuarle non siano idonei a garantire la sicurezza e la salute durante il lavoro.
- su sua richiesta e per l'espletamento della sua funzione, riceve copia del documento di valutazione dei rischi.
 Rif. normativi
Legge 20 maggio 1970, n. 300 "Statuto dei lavoratori" - Art. 9
Domande
frequenti
 E' obbligatorio eleggere l'rls interno ?
No, non è obbligatorio. Il datore di lavoro deve però informare i lavoratori in merito al diritto che hanno di eleggere un loro rappresentante. Inoltre, il datore deve permettere che i lavoratori si riuniscano per decidere in merito. Nel caso in cui i lavoratori non intendano eleggere un loro rappresentante o nel caso in cui non vi siano persone disposte ad assumersi tale ruolo (che non comporta responsabilità aggiuntive) allora il datore di lavoro dovrà comunicare secondo metodi e tempi non ancora definiti all'INAIL tale situazione in modo che si attivi la procedura per l'individuazione del rappresentante territoriale o di comparto.
Cosa succede se non si nomina l'rls ?
Qualora non si proceda alle elezioni del RLS previste dal D.Lgs. 81/08 le funzioni di rappresentante dei lavoratori per la sicurezza sono esercitate dai rappresentanti territoriali o di comparto, salvo diverse intese tra le associazioni sindacali dei lavoratori e dei datori di lavoro comparativamente piu' rappresentative sul piano nazionale

opera fix
Adempimenti obbligatori
opera fix
Riduci 
opera fix

 
Comunicazione obbligatoria all'INAIL
del nominativo del RLS

 Adempimento

Il datore di lavoro deve comunicare all'INAIL i nominativi dei Rappresentanti dei Lavoratori per la Sicurezza. La comunicazione dovrà riferirsi ad ogni singola azienda, o unità produttiva in cui l'azienda è articolata.

Nelle aziende in cui tale designazione non sia stata effettuata, il datore di lavoro non dovrà procedere ad alcuna comunicazione. 

Soggetto obbligato

Datore di Lavoro

Procedura

L'INAIL ha predisposto una procedura online accessibile dal sito dell'INAIL attraverso Punto Cliente.

Rif. normativo

Circolare INAIL n. 11 del 12 marzo 2009

Circolare INAIL n. 43 del 25 agosto 2009

Modulistica

modello per la comunicazione

 

 
Formazione obbligatoria del RLS

 Adempimento

Il rappresentante dei lavoratori per la sicurezza deve ricevere una formazione specifica per poter svolgere in maniera adeguata il suo
ruolo. Ai sensi dell' art.  37, comma 10,  del D.Lgs. 81/08 ha diritto ad una formazione particolare in materia di salute e sicurezza, concernente i rischi specifici esistenti negli ambiti in cui esercita la propria rappresentanza (Art. 37 c. 10)
Il comma 11 dello stesso articolo, precisa chiarisce che il percorso formativo necessario per il rappresentante dei lavoratori è di durata minima di 32 ore, con obbligo di aggiornamento.
Gli Rls delle imprese che occupano dai 15 ai 50 lavoratori dovranno svolgere un aggiornamento minimo di 4 ore; mentre quelli delle imprese che occupano più di 50 lavoratori minimo di 8 ore.

Soggetto obbligato

Datore di Lavoro

Lavoratore (relativamente all'obbligo di partecipazione alla formazione obbligatoria)

 

 

Rif. normativo

Art.  37 del D.Lgs. 81/08

Modulistica

 

opera fix
Condizioni d'uso  |  Privacy
Home  |  SicurPortale  |  Banca Dati  |  Quesitionline  |  Modulistica  |  SicurShop  |  RLSWEB
Copyright 2009 - by Global Form s.a.s. - P.Iva e C.F. 02293600843